La banda

Chi siamo

Il loro nome è STIKKEREBALLA, espressione sarda che significa letteralmente ‘Ferita da Pallottola o Colpo di Fucile’.

Sono una band essenzialmente live, una band da palcoscenico e da piazza gremita. Propongono un viaggio immaginario dall’Italia ai Balcani , una musica meticcia, nata dall’incontro di diversi stili: a partire dalla musica folk, dalla tradizione balcanica, passando per il reggae-ska, “sognando” il tango e includendo musiche latine e influenze rock; e dall’abbraccio di sensibilità ed esperienze varie fatte con tutti i musicisti che nel corso degli anni hanno suonato e collaborato con loro: un genere che definiscono Folk Ska Rock ‘n Beat.

“Fanno” una musica “biologica” suonata veramente, con la perfetta unione di diversi strumenti musicali: i testi e le musiche sono di Fabrizio Calandra (chitarra, Voce); lo affiancano Andrea Murru (mandolino), Sasà Vaccaro (trombone), Alessandro Zacheo (fisarmonica), Antonio Greco (Batteria), Antonio Morano (basso/contrabbasso), Violino, Sassofono, Piano e altri strumenti come collaborazioni esterne

fabrizio-calandra

Fabrizio Calandra

Voce, Chitarra
andrea-murru

Andrea Murru

Mandolino, Chitarra
alessandro-zacheo

Alessandro Zacheo

Fisarmonica
Gabriele_merli

Gabriele Merli

Sax
antonio-morano

Antonio Morano

Basso
spadino

Antonio Greco

Batteria

Dicono di noi

Dice AudioCoop di loro: << …gli Stikkereballa fanno parte di una nuova tradizione neofolk che li ha portati ai piu’ importanti festival di musica “nelle strade”, dove si sono distinti come a Pelago vincendo il Premio “On The Road Festival”. Mischiano i suoni delle nostre osterie con quelli dei balcani, la birra con la vodka russa, l’Argentina con la Francia, gli Stikkereballa fondono swing e sonorità popolari ….>>.

Immobile

Hanno prodotto un cd con l’etichetta Videoradio dal titolo “Immobile” in distibuzione su tutti i portali di musica: un prodotto che è stato definito come innovativo nel panorama della musica Italiana e non solo. Un lavoro che dimostra la capacità di fare musica nuova, i testi cantautorali sapientemente ed armoniosamente integrati alla musica che non concede scampo. Ascoltandola crea uno stato d’animo gioioso e l’inconsapevolezza di doversi, volenti o nolenti, muovere. E’ una musica che non stanca mai, in quanto la delicata violenza dei passaggi musicali ritmati, lascia uno strascico di belle sensazioni e piacevoli evasioni.

“Stikkereballa è il fidanzamento e il viaggio di nozze di diversi stili musicali, che si compie durante solari gite in campagna, o clandestinamente come fugaci serenate notturne, oppure nei paraggi di piccole osterie nascoste, dove il sapore della birra assume inaspettatamente il robusto carattere della vodka russa. Sognando l’Argentina e il suo tango, con le tasche piene di vecchie cassette di cantastorie pazzi, per fondere sonorità e ritmi popolari e dare vita ad un genere fuggiasco alle catalogazioni che produca un MOVIMENTO INCONTROLLATO DEL CORPO”.